Indice del forum Liuteriaitalia
Forum dedicato alla Liuteria amatoriale,per chi ama costruire uno strumento da sè e suonarlo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Immagini di strumenti storici

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Iconografie di strumenti antichi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Mag 26, 2018 8:27 pm    Oggetto: Ads

Top
Deadman88



Registrato: 17/12/11 08:46
Messaggi: 8
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Mar Gen 17, 2012 2:56 pm    Oggetto: Immagini di strumenti storici Rispondi citando

Buongiorno, io non ho tempo purtroppo di girare molto il forum e non ho nemmeno tempo per restare incollato al pc causa lavoro ma volevo segnalare un libro a riguardo degli strumenti antichi che si chiama
Atlante storico della musica nel medioevo
Jaca book.
io l'ho acquistato la settimana scorsa perchè a me piace la ricostruzione storica medievale e devo dire che è veramente interessante anche perchè è uscito a ottobre dell'anno appena passato.
All'interno ha veramente un bell'insieme di iconografie e affreschi e dipinti con i riferimenti di dove trovarli.
Volevo postarlo per condividere il fatto che se uno lo ricerca almeno sa che esiste e perchè ho fatto molta fatica anche io a cercare qualcosa di simile visto che la cosa mi interessa parecchio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
mystral1320



Registrato: 16/11/08 13:56
Messaggi: 3527

MessaggioInviato: Mar Gen 17, 2012 3:19 pm    Oggetto: Re: Immagini di strumenti storici Rispondi citando

Deadman88 ha scritto:
Buongiorno, io non ho tempo purtroppo di girare molto il forum e non ho nemmeno tempo per restare incollato al pc causa lavoro ma volevo segnalare un libro a riguardo degli strumenti antichi che si chiama
Atlante storico della musica nel medioevo
Jaca book.
io l'ho acquistato la settimana scorsa perchè a me piace la ricostruzione storica medievale e devo dire che è veramente interessante anche perchè è uscito a ottobre dell'anno appena passato.
All'interno ha veramente un bell'insieme di iconografie e affreschi e dipinti con i riferimenti di dove trovarli.
Volevo postarlo per condividere il fatto che se uno lo ricerca almeno sa che esiste e perchè ho fatto molta fatica anche io a cercare qualcosa di simile visto che la cosa mi interessa parecchio.


Intanto ti ringrazio per la segnalazione, in ogni caso benvenuta!
Quanto all'affidarsi sui dipinti d'epoca per la ricostruzione di strumenti musicali, non sempre é sufficiente per capirne i meccanismi anche se é ovviamente un aiuto.

Si trovano raffigurazione di alcuni strumenti dei quali non si riesce che solo lontanamente ad ipotizzare quali siano le particolarità interne.

In ogni caso, é sempre dannatamente complicato (per alcuni tipi di strumenti) capire quale fosse la loro vera sonorità all'epoca, essendo che alcuni di essi anche ricostruiti fedelmente, restituiscono un suono flebile in contrapposizione ad altri che negli stessi dipinti magari vengono raffigurati assieme in concerto...

Uno dei tanti esempi, potrebbe essere la viella a chiavi 400esca raffigurata in una cappella laterale di palazzo civico a Siena. Essendo un unicum, non si trovano riscontri identici in nessun altra parte d'Europa, anche se per certi versi potrebbe richiamare alla mente una nyckelharpa che, all'epoca, era già pure presente nei suoi luoghi d'origine.

Non si trovano documentazioni che ne trattino in alcun modo, ne sulla sua eventuale accordatura ne se all'epoca possa essere stato uno strumento molto o pochissimo usato, ne da dove derivi... Insomma, affresco a parte, buio totale su tutto il resto!!! E da ciò che so non é nemmeno l'unico strumento antico a presentare le stesse difficoltà organologiche...

_________________
Ogni drizz al g'à 'l so stort e ogni stort al g'à 'l so drizz!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Deadman88



Registrato: 17/12/11 08:46
Messaggi: 8
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Dom Gen 22, 2012 4:29 pm    Oggetto: Re: Immagini di strumenti storici Rispondi citando

mystral1320 ha scritto:


Intanto ti ringrazio per la segnalazione, in ogni caso benvenuta!
Quanto all'affidarsi sui dipinti d'epoca per la ricostruzione di strumenti musicali, non sempre é sufficiente per capirne i meccanismi anche se é ovviamente un aiuto.

Si trovano raffigurazione di alcuni strumenti dei quali non si riesce che solo lontanamente ad ipotizzare quali siano le particolarità interne.

In ogni caso, é sempre dannatamente complicato (per alcuni tipi di strumenti) capire quale fosse la loro vera sonorità all'epoca, essendo che alcuni di essi anche ricostruiti fedelmente, restituiscono un suono flebile in contrapposizione ad altri che negli stessi dipinti magari vengono raffigurati assieme in concerto...

Uno dei tanti esempi, potrebbe essere la viella a chiavi 400esca raffigurata in una cappella laterale di palazzo civico a Siena. Essendo un unicum, non si trovano riscontri identici in nessun altra parte d'Europa, anche se per certi versi potrebbe richiamare alla mente una nyckelharpa che, all'epoca, era già pure presente nei suoi luoghi d'origine.

Non si trovano documentazioni che ne trattino in alcun modo, ne sulla sua eventuale accordatura ne se all'epoca possa essere stato uno strumento molto o pochissimo usato, ne da dove derivi... Insomma, affresco a parte, buio totale su tutto il resto!!! E da ciò che so non é nemmeno l'unico strumento antico a presentare le stesse difficoltà organologiche...


Non ti do torto, anzi se devo dire la verità sono molto incasinato nel produrre un'arpa alla mia amata che risale all'anno 1100 circa e pur avendo disegni già scalati e ho realizzato pure un 3d, non riesco a capire come montare le corde sulla tavola armonica... speravo nel libro una soluzione ma all'interno del libro che ho citato ho trovato solo modelli per costruire organi portantivi o lire del 1300...
Purtroppo come dici te, nelle raffigurazioni difficilmente si riescono a capire i meccanismi che muovono il suono ma quello che principalmente ci poniamo noi come ricercatori del suono antico è quello di cercare di avere la mentalità dell'epoca... in ogni caso è giusto a parer mio non dimenticare che anche loro per arrivare a quel suono ci hanno pensato per una vita intera Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
mystral1320



Registrato: 16/11/08 13:56
Messaggi: 3527

MessaggioInviato: Sab Feb 15, 2014 5:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

wow, non avevo visto che avevi risposto. Me ne scuso!!! Embarassed
Fa piacere in ogni caso vedere che non ci si lascia scoraggiare dalle prime difficoltà. Ma ci sono comunque dei "segreti" forse destinati a rimanere tali oppure ad essere scoperti per puro caso e con dei mezzi assolutamente moderni!

Mi riferisco alla sonorità del campanile di un piccolo villaggio tra Toscana ed Umbria, progettato da Leonardo. Esso ha la capacità di diffondere il suono delle campane, a dipendenza delle condizioni atmosferiche sino ad oltre una 20ina di km, pur non trovandosi incanalato in una stratta valle o altro che possa eventualmente amplificarne le frequenze emesse.

Il fenomeno è conosciuto da secoli ed è stato studiato un sacco di volte ma senza mai riuscire a capire il perché, almeno fino a quando la Regione non decise di stanziare dei fondi per il restauro conservativo della torre campanaria dopo che fu comprovata l'originalità del progetto leonardesco.

Le solette per salire alla cella campanaria erano in parte danneggiate a tal punto che era necessario rifarle e venne ccosì commisionata una fotogrammetria esterna e una scansione 3D interna per mezzo di raggi.

Si scoprì così che l'intenro della torre era non era cilindrico come si evidenziava da sempre, ma a forma di botte il cui spancio rispetto ai cerchi di base e arrivo era di poco meno di 30 cm in totale. Da notare poi che all'esterno la pianta del campanile è quadrata!!!

Si comprese così che era proprio questo a restituire quel volume unico e, conoscendo il soggetto che la progettò, c'è da scommetterci che non fu un caso assolutamente!

Altre differenze e perché non saranno mai spiegabili. Si trova testimonianza di strumenti che pare essere rimasti un unicum: la viella a chiavi del '400 nell'affresco di Taddei De Bartoli a Palazzo civico a Siena, pare una nickelharpa svedese molto ma molto semplificata. Sin qui niente di strano, ma nel 1400 quali erano gli eventuali contatti con quelle genti tanto distanti? E semmai ci fossero stati, come e chi averbbe portato a Siena una nickelharpa perché il de Bartolo la disegnasse?

Oppure, chi tracciò e costruì la violetta di Santa Caterina de Virgì? A che scopo e perché creare uno strumento evidentemente complicato da scavare e costruire per l'epoca e perché è rimasto pezzo unico? Erano le difficoltà tecniche menzionate o esistettero altre ragioni per le quali non venne più riprodotto?

Analogo discorso per la violetta di Sant Abbondio, dagli studi del Prof. Maggi. Ad oggi non si ha riscontro di una sua eventuale costruzione nemmeno in forma di prototipo. Quel che è certo è che sulla pala d'altare della omonima chiesa a Cremona, lo strumento è raffigurato due volte con dovizîe di particolari, tanto che postumi ricercatori poterono stabilire che la forma della cassa fu tracciata partendo dalla lunghezza totale dello strumento usando il numero aureo...

Se poi entriamo nel campo degli strumenti popolari o folklorici, ci sarebbe ad esempio da chiedersi come faccia ad emettere un suono tanto piacevole e voluminoso un marovani malgascio che è un parallalepipedo rettangolo formato da assi spesse quasi 2 cm di legno tropicale particolarmente duro, eppure....

_________________
Ogni drizz al g'à 'l so stort e ogni stort al g'à 'l so drizz!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mastrosgurbia



Registrato: 05/05/14 20:34
Messaggi: 8

MessaggioInviato: Gio Mag 08, 2014 12:52 pm    Oggetto: campanile Rispondi citando

eccezonale questa storia del campanile, non la sapevo.

Come si chiama la località?

Grazie Mystral
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Iconografie di strumenti antichi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Confirmed

Page generation time: 0.095